Per gli infermieri precari delle Marche la stabilizzazione ha una data, 16 gennaio 2017, il termine ultimo per la presentazione della domanda. L’avviso è in Gazzetta Ufficiale,  per la  copertura di n. 53 posti di collaboratore professionale sanitario – infermiere cat. D, distribuiti nelle Aziende  sanitarie  della  Regione Marche:

  • 40 posti presso l’ASUR – Area Vasta n. 2;
  • 2 posti presso l’ASUR – Area Vasta n. 3;
  • 4 posti presso l’ASUR – Area Vasta n. 4;
  • 6 posti presso l’ASUR – Area Vasta n. 5;
  • 1 posto presso l’Azienda ospedaliera «Ospedali Riuniti  Marche Nord»

Chi può partecipare? Tra i requisiti specifici più importanti per l’idoneità, l’anzianità maturata e gli enti dove si è prestato servizio. In sintesi occorre, essere stati assunti a tempo determinato per un minimo di 3 anni  anche non continuativi, nel medesimo profilo professionale (infermiere CPS), negli enti del Servizio Sanitario della Regione Marche nei periodi stabiliti dalle normative vigenti:

  • 3 anni anche non continuativi maturati  entro 01/01/2007
  • 3 anni anche non continuativi maturati nel quinquennio  dal 01/01/2002 al 31/12/2006
  • 3 anni anche non continuativi maturati  alla data del 30/10/2013 negli ultimi 5 anni  precedenti

Allegati in fondo all’articolo gli estremi per la domanda.

Il programma di sviluppo per il SSR, del governatore della Regione Marche, appare molto ridimensionato. In primavera, annunciava 174 stabilizzazioni di personale infermieristico da realizzare entro il 2016, dichiarava: “….La Giunta regionale ha approvato una delibera inerente alle linee di indirizzo alle aziende ed enti del sistema sanitario regionale per la disciplina delle procedure concorsuali riservate per l’assunzione di personale precario del comparto sanità. Un atto che sblocca le assunzioni che riguardano, di qui al dicembre 2018, 476 aventi diritto a partecipare al concorso, distribuite tra le varie professionalità che operano già nella sanità marchigiana. Di queste 174 saranno assunti nel corso di quest’anno e sono prevalentemente infermieri…..” Fonte: http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Salute/Comunicati/id/25433/p/2/NUOVE-ASSUNZIONI-NELLA-SANITA-MARCHIGIANA-LA-GIUNTA-HA-APPROVATO-LA-DELIBERA.

Attualmente la normalizzazione della situazione sanitaria della Regione Marche, sembra progredire a rilento. Gli infermieri e cittadini non vedono potenziamenti concreti. Solo poche aziende sanitarie hanno portato a termine le procedure concorsuali per nuove assunzioni di personale e gli incarichi sono sempre insufficienti alle necessità reali.

L’ASUR Marche area vasta 2 ha indetto da circa 1 anno due concorsi, uno per infermieri,  l’altro per operatore socio sanitario, di questi sono usciti solo gli elenchi degli idonei alla partecipazione. Quanto tempo dovremo ancora aspettare per le procedure concorsuali?

L’ASUR Marche area vasta 2 è nota per aver ritirato un concorso del 2012, quando già migliaia di domande erano state inoltrate e “qualcuno” ha anche intascato, senza averlo mai restituito il contributo  di 10,00 Euro richiesto per ogni istanza. Con questo tipo di esempi e serietà dimostrata dalla Regione Marche, dubitare che le promesse non vengano mantenute, è lecito.

Fonte

Bando_di_concorso_stabilizzazione_precari_2017_Marche.pdf

http://www.gazzettaufficiale.it/

http://213.26.167.158/bur/PDF/2016pdf/N125_17_11_2016.pdf

la-regione-marche-nel-2016-stabilizzera-283-tra-infermieri-e-operatori-sanitari-e-183-medici-attendiamo-il-miracolo/